Una dimostrazione del funzionamento della piattaforma per la realtà aumentata ARCore di GoogleAR General 

ARCore: la piattaforma di Google per la realtà aumentata

Google ha presentato ARCore, la nuova piattaforma per lo sviluppo di app in realtà aumentata (AR) su Android. Gli sviluppatori aspettavano questo momento già da un bel po’ di tempo.

L’SDK di ARCore presenta 3 caratteristiche importanti.

  1. Notevole tracciatura dei movimenti che permette al dispositivo di comprendere e rilevare la sua posizione nello spazio. La tecnologia sfrutta i sensori dello smartphone e della fotocamera per mantenere gli oggetti virtuali ancorati alle immagini inquadrate nel display.
  2. Migliorata comprensione dell’ambiente circostante che consente al dispositivo di rilevare le dimensioni e la posizione delle superfici orizzontali piane.
  3. Valutazione della luce che permette allo smartphone di stimare le condizioni di illuminazione dell’ambiente in tempo reale.

ARCore funziona su un’ampia gamma di smartphone con Android N e versioni successive. In questa fase iniziale di prova, ARCore è compatibile con i seguenti dispositivi:

  • Google Pixel e Pixel XL
  • Samsung Galaxy S8 (SM-G950U, SM-G950N, SM-G950FD, SM-G950FD, SM-G950W, SM-G950U1)

Gli sviluppatori che lavorano con i motori grafici di Unreal e Unity possono integrare i prodotti con ARCore, oppure usare strumenti come Java ed OpenGL.

Dopo Facebook (AR Studio), Apple (ARkit) e Microsoft (HoloLens) anche Google ha finalmente lanciato la sua piattaforma per sviluppare app in realtà aumentata. È in ritardo rispetto ai suoi competitor, ma Clay Bavor, vicepresidente del settore realtà aumentata e virtuale di Google, sostiene che l’azienda di Mountain View recupererà velocemente.

Bavor ha anche dichiarato che l’intenzione di Google non è quella di costruire una singola piattaforma per un singolo dispositivo. Google vuole costruire una piattaforma per una massa variegata di dispositivi con chip, fotocamere e software differenti.

Certo, il DayDream VR non ha avuto il successo che ci si aspettava nonostante i miliardi di utenti Android. Ma è presto per dire se ARCore riuscirà ad offrire agli sviluppatori e agli utenti ciò che davvero desiderano.

Intanto, se hai bisogno di altre informazioni su ARCore, puoi dare un’occhiata al sito.

Poi vedremo cosa succederà questo inverno, quando ARCore verrà lanciato ufficialmente.

Danilo Bologna
Seguimi

Danilo Bologna

Cultore della comunicazione digitale, co-founder di Immersive Tech e autore di Controcorrente.
Danilo Bologna
Seguimi

Related posts

Leave a Comment